La crociera delle Eolie in caicco

Una crociera spettacolare nel cuore del Mediterraneo per farsi ammaliare dalle perle della Sicilia . Una prospettiva nuova e diversa che vi farà scoprire luoghi straordinari. In crociera alle Eolie in caicco scoprirete le sette isole di origine vulcanica, oggi patrimonio dell'Unesco. Le Calette di Vulcano, la grotta del Cavallo e la piscina di Venere, che la leggenda vuole sia luogo di rigenerazione della verginità. Il nostro viaggio prosegue attraversando i faraglioni Menalda di Lipari e la spiaggia di Valle Muria, luoghi incontaminati raggiungibili e visitabili solo in barca, proseguiremo la rotta verso il lago di Lingua a Salina senza dimenticare la granita da Alfredo. Il tour prosegue verso Panarea, con i grandi costoni rocciosi di Basiluzzo e Lisca Bianca, luogo ideale per una pausa pranzo con prodotti tipici Eoliani, e per finire dopo avere circumnavigato lo Strombolicchio, il faro naturale dell'Isola di Stromboli, finalmente ci godiamo uno dei punti più forti della nostra crociera, lo spettacolo della natura "La Sciara del Fuoco" con allo sfondo la continua e ritmica attività esplosiva dello Stromboli, o Iddu per gli abitanti del luogo.

 

Programma della Crociera "Eolie in caicco"

Primo giorno "Accoglienza"

Arrivo a Milazzo e imbarco alle 18.00. 

Accoglienza da parte del personale di bordo per le pratiche di imbarco e cocktail di benvenuto.

Presentazione della settimana e, qualora tutti i passeggeri fossero presenti all'orario stabilito, navigazione per l'Isola di Vulcano. In caso contrario cena e pernottamento presso il porto di Milazzo.

Secondo giorno:

Locations: « Isola di Vulcano, la Grotta del Cavallo e la piscina di Venere »

Colazione e mattinata per visitare « l'isola dello zolfo ». Vulcano è famosa per la sua fossa sulfurea dove è possibile immergersi per dei bagni di fango naturali, curativi e lenitivi per la pelle.

Nel pomeriggio visita alla "Grotta del Cavallo", al suo interno si viene conquistati da un "silenzio assordante". Bagno nella Piscina di Venere per la "rigenerazione".

Cena libera e pernottamento.

Terzo giorno

Locations: « Isola di Stromboli, lo Strombolicchio e la Sciara del fuoco »

Colazione e mattinata libera per la visita del piccolo borgo dell'isola, la sua piazza centrale con la chiesa di San Vincenzo. L'isola è famosa al mondo perché offre la possibilità di effettuare, con personale autorizzato, l'escursione in cima al cratere. L'attività dura circa 6h e richiede un minimo di preparazione fisica. Lo sforzo viene ripagato da uno spettacolo, a 800 metri d'altezza, assolutamente indimenticabile.

Nel pomeriggio giro dell'isola e passaggio da Strombolicchio, bagno obbligatorio nelle acque cristalline oggi "regno dei sub".

In serata, cenando comodamente, ammireremo lo spettacolo della natura, lo Stromboli con le sue continue eruzioni saprà dare alla serata un fascino straordinario.

Quarto giorno

Locations: « Isola di Panarea, Basiluzzo e Calaiunco »

Colazione e mattinata dedicata alla circumnavigazione di Panarea, la più piccola delle isole Eolie. Anticamente chiamata dai primi colonizzatori greci (VI-V sec. a.c.) PANARAYAS, ovvero " La grandissima". Deve questo nome alla sua antica ampiezza, l' attività geologica ed eruttiva ha profondamente mutato l'aspetto dell'isola nel corso dei millenni per via dei costanti movimenti tellurici che hanno letteralmente fatto collassare gran parte del complesso vulcanico in mare,tant'è che ancora oggi l'isola continua pian piano a sprofondare sotto il livello delle acque(all'incirca un centimetro ogni 10 anni).

Panarea è stata infatti per lungo tempo la più vasta isola dell'arcipelago eoliano, e ciò è testimoniato dalla presenza a nord-est dell'isola di una serie di isolotti (Basiluzzo, Spinazzola, Lisca Bianca, Lisca Nera, Bottaro e Dattilo) derivanti da fenomeni eruttivi di un unico, immenso, complesso vulcanico originario sprofondato in mare in seguito a una violentissima eruzione.

L'attività vulcanologica è ancora ben visibile sull'isola proprio di fronte a uno di questi isolotti, Dattilo, dove è possibile scorgere fumarole di vapori che si levano tra le fessure tra le rocce e dove l'acqua raggiunge temperature elevate e intenso è l'odore dello zolfo che si leva dalle profondità marine.

Ultima curiosità per gli appassionati di diving è la presenza a Basiluzzo di un piccolo porto e di una terrazza di una villa romana sul fondo del mare, testimonianze di un tempo in cui l'isola era ben più estesa di oggi.

Cena e pernottamento.

Quinto giorno

Locations: "Isola di Salina, Pollara, Lingua e La Malvasia"

Colazione e navigazione per l'Isola di Salina, conosciuta per il suo celebre vino dolciastro, la Malvasia, che viene esportato in tutto il modo. Visita della baia di Pollara, famoso set cinematografico del film "Il Postino" di Massimo Troisi.

Passeremo anche da Lingua e con la sosta da Alfredo potremo gustare granite dai mille gusti e il famosissimo pane cunzato.
Cena e pernottamento.

Sesto giorno

Locations: « Isola di Lipari, la Capitale dell'Arcipelago »

Colazione e trasferimento a Lipari. Mattinata libera per il centro storico con la possibilità di vistare il museo archeologico Bernabò Breà, archeologo ligure che a Lipari fondo l'omonimo museo che racconta la preistoria dell'Eolie.

Nel pomeriggio effettueremo il giro dell'isola con passaggio dai Faraglioni e bagno nella spiaggia di Valle Muria. 

Cena libera e pernottamento.

Settimo giorno

Tema: « Il Gusto dell'Eolie »

Colazione e giornata tra Lipari e Vulcano.
Mattinata alle famosissime "spiagge bianche" risultato dell'industria della pomice, prima florida attività dell'isola di Lipari, oggi terminata.

Proseguiremo per Vulcano attraversando il lato ovest dell'Isola sino alla baia dell'Asino.

Durante la navigazione il nostro chef preparerà pasti tipici e vi illustrerà le tecniche della cucina Eoliana. 

Rientro a Milazzo con pernottamento in caicco presso il Marina di Nettuno.

Ottavo giorno « Lo Sbarco »

Colazione e sbarco dei partecipanti alle ore 9.30 e arrivederci a presto!

 

Informazioni aggiuntive